TUTTE LE NOSTRE NEWS ATTIVITA’

SANITA’, ASSOCIAZIONI DEI CONSUMATORI DENUNCIANO: INTROVABILI IN ITALIA FARMACI ANTITUMORALI E CONTRO PARKINSON ESPOSTO AD AIFA, MINISTERO SALUTE E PROCURA. SI RICORRA AD ESERCITO PER FAR FRONTE A CARENZA DI MEDICINALI SALVAVITA

COMUNICATO STAMPA Cronaca nazionale 20 maggio 2019  SANITA’, ASSOCIAZIONI DEI CONSUMATORI DENUNCIANO: INTROVABILI IN ITALIA FARMACI ANTITUMORALI E CONTRO PARKINSON  ESPOSTO AD AIFA, MINISTERO SALUTE E PROCURA. SI RICORRA AD ESERCITO PER FAR FRONTE A CARENZA DI MEDICINALI SALVAVITA Le associazioni dei consumatori Codacons, Articolo32, Adusbef e Assoconsum –  riunite in una nuova organizzazione denominata “Intesa 4.0” nell’intento di riuscire con più forza a tutelare i diritti degli utenti – hanno presentato un esposto alla Procura della Repubblica di Roma, all’Aifa e al Ministero della Salute in merito alla carenza nelle farmacie italiane di alcuni importanti farmaci antitumorali e per la cura del morbo di Parkinson. Il farmaco Sinemet (contenente i principi attivi carbidopa e levodopa) è un farmaco utilizzato per il trattamento della sintomatologia connessa a Parkinson e sindrome parkinsoniana, che permette di alleviare numerosi sintomi della malattia quali la rigidità muscolare, il tremore e la difficoltà nel mantenere l’equilibrio, ed in ragione del suo importante ruolo costituisce una fondamentale risorsa per coloro che soffrono di tali patologie. Il farmaco Capecitabina è invece un antitumorale impiegato per il trattamento di alcune neoplasie, in particolare per tumori quali il carcinoma del colon, il carcinoma del colon-retto metastatico, il carcinoma gastrico od il carcinoma della mammella. Entrambi i medicinali – denunciano le associazioni di Intesa 4.0 – risultano sempre più introvabili nelle farmacie italiane, con evidenti conseguenze negative per i pazienti che ne fanno uso. Non a caso per la Capecitabina l’Aifa, con propria determinazione del 13/03/2019, ha autorizzato l’importazione del medicinale dall’estero al fine di garantirne l’utilizzo ai pazienti. Relativamente al farmaco Sinemet, invece, l’Aifa ha reso noto in questi giorni che potrebbero... read more

Antitrust: intesa nelle gare per l’assegnazione dei diritti internazionali del calcio in TV. Sanzionati MP Silva, IMG e B4 Capital per 67 milioni di euro

’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha concluso un’istruttoria, lo scorso 24 aprile, accertando una violazione dell’art. 101, comma 1, del Trattato sul Funzionamento dell’Unione Europea, nell’ambito delle gare per l’assegnazione dei diritti audiovisivi per la trasmissione in territori diversi dall’Italia (c.d. diritti internazionali) delle partite di calcio nelle competizioni organizzate dalla Lega Nazionale Professionisti Serie A (LNPA).

read more

CONSIGLI UTILI – Il Conto Corrente in semplici parole

CONTO CORRENTE BANCARIO Lo strumento fondamentale per gestire il tuo denaro, tramite i seguenti servizi: Accredito stipendio o della pensione Pagamenti Incassi Bonifici Domiciliazione delle bollette Carta di debito Carta di credito Assegni Il cliente può versare o ritirare denaro dal conto in qualsiasi momento PRIMO STEP: ANALIZZA LE TUE NECESSSITÀ DI TUTTI I GIORNI Le tue esigenze sono personali o legate alla famiglia? Quante operazioni pensi di fare ogni mese? È sufficiente la carta prepagata o potresti aver bisogno di una carta di credito? Utilizzerai il conto anche per pagamenti ricorrenti come affitti, utenze, telepass, rate del mutuo? in tal caso chiedi la DOMICILIAZIONE SECONDO STEP: COME APRIRE IL CONTO: scegli la banca che preferisci e recati in filiale o, in alternativa consulta il suo sito internet RICORDA: la documentazione è finalizzata alla valutazione attenta e ad una scelta consapevole e non comporta alcun vincolo o impegno a concludere il contratto. I TIPI DI CONTO: Le banche italiane hanno moltissimi tipi di conto, ecco i più diffusi: 1. CONTI ORDINARI: noti anche come “conti a consumo”. Le spese del conto sono strettamente legate alle operazioni effettuate dunque più operazioni si fanno, più si spende. 2. CONTI A PACCHETTO: per questi conti è previsto un canone fisso in base al quale sono disponibili un numero di operazioni gratuite che può essere limitato o illimitato. 3. CONTO DI BASE: è soggetto al pagamento di un canone annuo e la corrispondente possibilità di effettuare un numero limitato e circoscritto di operazioni. consigliato a chi ha esigenze finanziarie limitate. 4. CONTI IN CONVENZIONE: riservati a determinate categorie di clienti che avranno cosi... read more

Pagamenti digitali: presentata la nuova Guida Consumatori 2019

Pagamenti digitali: presentata la nuova Guida Consumatori 2019 A Bologna la prima tappa del road show per la presentazione del volume realizzato dal Movimento Difesa del Cittadino in collaborazione con la coalizione C4DiP (MDC, Asso-Consum e U. Di. Con.) Bologna, 28 marzo 2019 – È stata presentata oggi la nuova Guida Consumatori Sui Pagamenti Digitali realizzata dal Movimento Difesa del Cittadino in collaborazione con la coalizione C4DiP – Consumers for Digital Payments (MDC, Asso-Consum, U. Di. Con.), nata con l’intento di colmare il gap informativo dei milioni di consumatori che, in assenza di un’adeguata educazione finanziaria, si avvicinano oggi ancor troppo disinformati ai più moderni sistemi di pagamento digitali.   Hanno preso parte alla presentazione Francesco Luongo, Presidente MDC e C4DiP – Consumers for Digital Payments (MDC, Asso-Consum e U. Di. Con.), Antonio Leonetti, Presidente Regionale Asso-Consum Emilia-Romagna, Vincenzo Paldino, Vicepresidente nazionale U.Di.Con, Pier Giorgio Ardeni, Professore di economia politica e dello sviluppo e Presidente dell’Istituto Cattaneo e Maurizio Morini, Direttore generale dell’Istituto Cattaneo.   “La spinta propulsiva data a livello europeo ai servizi di pagamento digitale ha reso necessario realizzare una guida che mira a essere uno strumento chiaro e semplice al servizio dei consumatori. – racconta Francesco Luongo presidente di MDC e C4DiP – Spiegare ai consumatori quali sono i loro diritti e doveri per effettuare scelte consapevoli tramite l’utilizzo di strumenti di pagamento elettronici è il motivo stesso per cui è nata la nostra coalizione. La guida è lo strumento che ci permette di inserirci ulteriormente in questo periodo di mutamento della customer experience, in cui i consumatori devono poter interpretare correttamente i nuovi strumenti per... read more

SALDO E STRALCIO DEBITI TRIBUTARI?

1 – SALDO E STRALCIO DEBITI TRIBUTARI? A breve scade la possibilità di chiudere i conti con lo Stato! Cosa succede? La legge di bilancio n. 145/2018 ha ampliato gli strumenti di definizione agevolata dei debiti tributari dei contribuenti nei confronti del Fisco. Dopo la prima “Rottamazione” con il D.L. 193/2016 e l’ultima “Rottamazione ter” voluta con il D.L. 119/2018 (ancora in essere), sta per arrivare la scadenza del c.d. “saldo e stralcio”: 30 aprile 2019. Attenzione però: solo i debiti affidati all’Agenzia delle Entrate – Riscossione risultanti in carico al 31 dicembre 2017 possono essere oggetto di definizione agevolata. Cosa si deve valutare? Innanzitutto, occorre vagliare la reale volontà del contribuente di estinguere i debiti con il Fisco unitamente a verificare le effettive condizioni economiche di pagamento (in termini di capacità). Quindi, se il contribuente possiede il c.d. documento “ISEE” fino a 20.000,00 euro: – con valore ISEE inferiore ad euro 8.500,00, può estinguere il debito complessivo pagando solamente il 16%; – con valore ISEE inferiore ad euro 12.500,00, può estinguere il debito complessivo pagando solamente il 20%; – con valore ISEE superiore ad euro 12.500,00, può estinguere il debito complessivo pagando solamente il... read more

TAVOLO RIFORMA LEGGE NOTARILE

TAVOLO RIFORMA LEGGE NOTARILE Nella giornata di ieri si è svolta la riunione di insediamento del Tavolo Istituito presso il Ministero di Giustizia avente ad oggetto la riforma della Legge Notarile. Il Tavolo di concertazione presenta particolari profili di interesse in quanto, lungi dall’assumere carattere autoreferenziale, vede la partecipazione propositiva oltre che dei Notai delle parti sociali, ossia dei rappresentanti delle diverse categorie che quotidianamente ed ordinariamente con i Notai si interfacciano. il Consiglio Nazionale dei Consumatori e degli Utenti, più autorevole organo consultivo in tema di politica consumerisitica nazionale ed europea, istituito presso il Ministero dello Sviluppo Economico, ha designato, tra i due esperti, l’Avv. Giuseppe Sorrentino, Vicepresidente dell’Asso-Consum, a rappresentare i diritti e gli interessi dei cittadini nel delicato procedimento di riforma della legge notarile. Obiettivo primario, a quanto dichiarato dall’avv. Giuseppe Sorrentino, è che il necessario procedimento di innovazione e semplificazione della professione notarile si compia anche attraverso un innalzamento delle tutele previste per il cittadino, sia nella fase precontrattuale che in quella contrattuale. E’ indispensabile, sottolinea l’avv. Giuseppe Sorrentino, considerata la funzione sociale che i Notai sono chiamati a svolgere nonché il ruolo di equilibratore sociale che gli stessi con meritevole fierezza hanno rivendicato, che la riforma auspicata rafforzi gli obblighi informativi e di trasparenza, sia con riguardo alla natura e tipologia del servizio reso oltre che ai costi dello stesso; tanto anche al fine di assicurare l’uniformazione su tutto il territorio nazionale di elevati standard di... read more

ASSO-CONSUM INVITA IL GOVERNO AD UN TAVOLO PERMANENTE PER MAPPARE LE PATOLOGIE DEL SISTEMA TRIBUTARIO

ASSO-CONSUM INVITA IL GOVERNO AD UN TAVOLO PERMANENTE PER MAPPARE LE PATOLOGIE DEL SISTEMA TRIBUTARIO È un dato di fatto: l’Agenzia delle Entrate-Riscossione, non rispettando puntualmente le norme di legge, mette in crisi il leale rapporto con i cittadini. Così facendo non può che farsi spazio a criticità di sistema nel suo complesso. Quale il rovescio della medaglia? La lesione dei Diritti Fondamentali Europei in materia di buon andamento ed imparzialità della Pubblica Amministrazione. Occorre urgentemente, quindi, mettere al corrente il Governo, tramite i Ministeri competenti, circa le modalità con le quali il nuovo Ente riscossore (ex Equitalia) si sta approcciando alle numerosissime istanze promosse dai contribuenti italiani per la cancellazione dei debiti tributari oggetto di decadenza o prescrizione (legate alla legge di bilancio n. 228/2012) nonché in ordine ai c.d. ricorsi-reclamo (istituiti con l’art. 17 bis del D.Lgs. 546/92). In buona sostanza, cosa sta accadendo? L’Amministrazione Finanziaria, nel primo dei due casi, sta letteralmente facendo ostruzionismo nei procedimenti legati al discarico fiscale automatico (per intenderci, trattasi di quei procedimenti relativi ai famosi 220 giorni dal momento della trasmissione dell’istanza da parte del contribuente ai sensi dell’art. 1, comma 539 Legge 228/2012); in pratica L’Agenzia vuole obbligare il contribuente a rendere una dichiarazione sostitutiva (non applicabile al caso) la quale, nella realtà dei fatti, nasconde una subdola responsabilità penale a carico del cittadino stesso. Qual è la conseguenza di questo comportamento? Non si attiva il procedimento amministrativo obbligatorio a carico dell’Amministrazione pubblica e ciò in barba al principio Costituzionale (art. 97) e Comunitario (art. 41) di “buona ed imparziale amministrazione”. Nel secondo dei due casi, invece, l’Amministrazione Finanziaria, una... read more

Dai recessi ai rimborsi, gli utenti digitali non conoscono i propri diritti

Da Repubblica.it    del 19/11/2018 È quanto emerge dall’indagine condotta da YouTrend per la coalizione Consumers For Digital Payments (C4DiP). Solo l’1% dei consumatori digitali sa di avere 13 mesi per comunicare alla banca un pagamento inesatto o non autorizzato di ANDREA FROLLA’  19 Novembre 2018 Solo l’1% dei cittadini sa di avere 13 mesi di tempo per comunicare alla propria banca un pagamento inesatto o non autorizzato. Appena il 42% ha salvato in rubrica il numero per denunciare il furto o lo smarrimento della carta di pagamento e solamente il 40% dei consumatori è cosciente del fatto che sarà rimborsato completamente delle spese effettuate dopo la denuncia. È una platea di consumatori digitali all’oscuro dei propri diritti quella fotografata dall’indagine condotta da YouTrend per conto della coalizione Consumers For DigitalPayments (C4DiP), che sottolinea la lunga strada da percorrere per aiutare i cittadini ad avere maggiore consapevolezza circa le tutele che riguardano i pagamenti digitali e l’e-commerce. Non sarà una passeggiata di salute visto che la conoscenza dei diritti è davvero scarsa. Basta forse anche solo l’1% di consumatori consapevole di avere 13 mesi a disposizione per segnalare alla banca l’esistenza di un pagamento inesatto o non autorizzato. Un dato che stona soprattutto perché il 60% dei consumatori sa di avere il diritto a pagare con carta anche importi molto bassi. E perché il 40% è a conoscenza della possibilità di venire rimborsato in caso di utilizzo fraudolento della propria carta.Insomma, conosciamo le opportunità che l’e-payment ci offre ma non ci curiamo delle garanzie poste a tutela dello sfruttamento di queste opportunità. Eppure, usiamo gli strumenti di pagamento digitale sempre più spesso. Come emerge dallo... read more

DIADAY 2018: DAL 12 AL 18 NOVEMBRE LA SECONDA CAMPAGNA NAZIONALE DI PREVENZIONE DEL DIABETE IN FARMACIA

DIADAY 2018: DAL 12 AL 18 NOVEMBRE LA SECONDA CAMPAGNA NAZIONALE DI PREVENZIONE DEL DIABETE IN FARMACIA Nel 2017 la prima Campagna di prevenzione del diabete ha prodotto risultati importanti: 160.000 cittadini hanno potuto fare un test gratuito in farmacia e, tra questi, 4.400 hanno scoperto di essere diabetici e oltre 19.000 prediabetici. Queste persone hanno potuto quindi iniziare a curarsi subito o prendere contromisure per evitare il sopraggiungere della malattia. Il DiaDay torna quindi nelle farmacie italiane: dal 12 al 18 novembre 2018 nelle farmacie che aderiscono all’iniziativa puoi effettuare uno screening gratuito di prevenzione del diabete e delle sue complicanze. Scoprire per tempo se si è malati di diabete o se si rischia di diventarlo è infatti fondamentale per ridurre i disagi alle persone e i costi a carico del Servizio sanitario nazionale e dei malati. Per questo motivo, nelle farmacie – che puoi individuare a partire dal 9 novembre con il motore di ricerca qui sotto – puoi effettuare la misurazione gratuita della glicemia e compilare, con l’aiuto del farmacista, un semplice questionario che indica il rischio di sviluppare il diabete nei prossimi anni. Se necessario, il farmacista ti inviterà ad adottare comportamenti più salutari o ti indirizzerà al medico per curarti per tempo. Quest’anno, la campagna prevede anche una novità per chi sa già di essere diabetico: con l’aiuto del farmacista la persona affetta da diabete risponderà a un breve questionario volto a verificare se segue le indicazioni del medico, condizione essenziale per mantenere la malattia sotto controllo. Questo non solo permetterà di valutare statisticamente l’aderenza alla terapia, ma consentirà anche al cittadino di prendere... read more

Messaggio per Investitori Poste Italiane – Fondo Europa Immobiliare1

Poste Italiane ha avviato di propria iniziativa il rimborso delle perdite subite dai propri clienti, dall’investimento Fondo Europa Immobiliare 1, mediante la sottoscrizione di una polizza vita, con pagamento dei premi in 5 anni La nostra associazione ha sottoscritto con Poste Italiane un accordo di rimborso immediato degli investitori del Fondo, previa richiesta entro il prossimo 31/12/2018. L’accordo prevede la presentazione della domanda di conciliazione tramite la nostra associazione ed una procedura di verifica dei requisiti all’esito della quale, il rimborso della perdita subita sarà immediato. Il rimborso è previsto per alcune categorie di investitori ultraottantenni, in difficoltà economico finanziarie, oppure disoccupate od ancora residenti in zone in cui è stata dichiarata lo stato d’emergenza in questi... read more

SOCIAL CARD E BONUS CULTURA

a cura di Asso-Consum SOCIAL CARD INPS La “social card” è una misura di contrasto alla povertà che prevede l’erogazione di un beneficio economico alle famiglie in difficoltà nelle quali almeno un componente abbia compiuto sessantacinque anni o sia minore di anni tre. La somma viene erogata direttamente su una carta prepagata ricaricabile utile per effettuare pagamenti elettronici e simile a quelle in circolazione e ampiamente diffuse nel nostro Paese. Diversamente dalle carte prepagate ricaricabili le spese sostenute con la Social Card sono addebitate direttamente allo Stato. La Carta può essere utilizzata per effettuare acquisti alimentari abilitati al circuito Mastercard o per il pagamento tramite Poste Italiane di bollette luce o gas. Gli esercizi commerciali che espongono il marchio offrono anche sconti aggiuntivi ai possessori, mentre è possibile per i titolari accedere automaticamente a tariffe elettriche agevolate informandosi direttamente presso i fornitori di energia elettrica o presso Poste Italiane. La social card originariamente riservata ai soli cittadini italiani e i loro familiari, residenti in Italia, di, in possesso di determinati requisiti reddituali, dal 2014 può essere richiesta anche i cittadini di uno Stato membro dell’Unione Europea ed ai loro familiari, nonché i cittadini stranieri in possesso di permesso di soggiorno CE di lungo periodo, con residenza in Italia. I requisiti per richiederla: età non inferiore a 65 anni; cittadinanza italiana; ovvero della cittadinanza di uno Stato appartenente all’Unione Europea; ovvero familiare di cittadino italiano, non avente la cittadinanza di uno Stato membro dell’Unione Europea, titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente; ovvero familiare di cittadino comunitario, non avente la cittadinanza di uno Stato membro dell’Unione Europea, titolare del diritto... read more

Noi&UniCredit

E’ il programma di cooperazione attiva con la banca Unicredit. Nato nel 2005 per accrescere la fiducia e la consapevolezza dei consumatori sui temi di banca e finanza e contribuire a rafforzarne la tutela, ha consentito di avviare un dialogo aperto e costruttivo con 13 Associazioni dei Consumatori di rilevanza nazionale, riconosciute dal Ministero dello Sviluppo Economico e facenti parte del Consiglio Nazionale Consumatori Utenti (CNCU): Asso-Consum, Adiconsum, Adoc, Assoutenti, Casa del Consumatore, Cittadinanzattiva, Codacons, Confconsumatori, Federconsumatori, Lega Consumatori, Movimento Consumatori, Movimento Difesa del Cittadino e Unione Nazionale Consumatori. La partnership è sancita da Accordo Quadro che definisce le linee guida strategiche e operative della collaborazione ed i temi di client protection presidiati dalle attività congiunte L’Accordo Quadro prevede 4 Cantieri di lavoro permanenti dedicati ai seguenti temi: Tutela del consumatore Educazione interna ed esterna Inclusione finanziaria e innovazione Network di territorio ed... read more