Vendita di prodotti non conformi agli standard di sicurezza

Vendita di prodotti non conformi agli standard di sicurezza

Vendita di prodotti non conformi agli standard di sicurezza e/o riportanti segni mendaci, contraffazione, abusivismo commerciale: tutti fenomeni che, solitamente, registrano “picchi” in concomitanza di particolari ricorrenze e festività “commerciali” come San Valentino o il periodo di Carnevale.

Il  2019 – stando ai risultati ottenuti dalle Fiamme Gialle – non fa eccezione.

Nel mese di febbraio e nei primi giorni del mese di marzo, infatti, nel corso di 700 controlli eseguiti su tutto il territorio nazionale, sono stati sequestrati oltre 23 milioni e 600mila articoli contraffatti o non sicuri, Asso-Consum scende in campo sul tema proponendo campagne di sensibilizzazione, come sempre in collaborazione con altre Associazioni sempre in prima linea contro le contraffazioni, l’abusivismo e ogni settore che occupa l’interesse della collettività.

Sergio Roberti responsabile del settore contraffazioni di Roma per Asso-Consum ritiene che: “la vera battaglia contro la contraffazione, falsificazione, manipolazione e alterazione dei marchi o brevetti si deve combattere a partire dalle scuole rivolgendosi ai giovani, in modo da improntarli all’educazione civica e nel rispetto della legalità, sensibilizzando sul tema il più possibile le nuove generazioni”. 

Il Responsabile dichiara che Asso-Consum presto avvierà campagne di sensibilizzazione sul tema a Roma e nel Lazio.

Il Presidente Asso-Consum
Ettore Salvatori

print

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *