SALDO E STRALCIO DEBITI TRIBUTARI?

SALDO E STRALCIO DEBITI TRIBUTARI?

1 – SALDO E STRALCIO DEBITI TRIBUTARI?
A breve scade la possibilità di chiudere i conti con lo Stato!

Cosa succede?
La legge di bilancio n. 145/2018 ha ampliato gli strumenti di definizione agevolata dei debiti tributari dei
contribuenti nei confronti del Fisco.
Dopo la prima “Rottamazione” con il D.L. 193/2016 e l’ultima “Rottamazione ter” voluta con il D.L.
119/2018 (ancora in essere), sta per arrivare la scadenza del c.d. “saldo e stralcio”: 30 aprile 2019.
Attenzione però: solo i debiti affidati all’Agenzia delle Entrate – Riscossione risultanti in carico al 31
dicembre 2017 possono essere oggetto di definizione agevolata.
Cosa si deve valutare?
Innanzitutto, occorre vagliare la reale volontà del contribuente di estinguere i debiti con il Fisco unitamente
a verificare le effettive condizioni economiche di pagamento (in termini di capacità).
Quindi, se il contribuente possiede il c.d. documento “ISEE” fino a 20.000,00 euro:
– con valore ISEE inferiore ad euro 8.500,00, può estinguere il debito complessivo pagando
solamente il 16%;
– con valore ISEE inferiore ad euro 12.500,00, può estinguere il debito complessivo pagando
solamente il 20%;
– con valore ISEE superiore ad euro 12.500,00, può estinguere il debito complessivo pagando
solamente il 35%.

print

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *