Esposto al Ministero della Salute – PFIZER : SOLDI PER SCREDITARE LA SIGARETTA ELETTRONICA A FAVORE DEI SUOI FARMACI ANTIFUMO

Esposto al Ministero della Salute – PFIZER : SOLDI PER SCREDITARE LA SIGARETTA ELETTRONICA A FAVORE DEI SUOI FARMACI ANTIFUMO

Al Ministro della Salute

Alla Segreteria Generale

Alla Segreteria Particolare del Ministro

PFIZER E LA SIGARETTA ELETTRONICA: SOLDI PER SCREDITARE LA SIGARETTA ELETTRONICA A FAVORE DEI SUOI FARMACI ANTIFUMO.

Asso-Consum apprende per mezzo stampa il fatto che la casa farmaceutica Pfizer stanziava soldi per screditare l’uso della sigaretta elettronica e favorire l’utilizzo dei suoi prodotti e farmaci antifumo.

Rivela l’inchiesta di Spiegel che Pfizer teme il calo di fatturato causa dell’uso della sigaretta elettronica per disincentivare il fumo. Il Champix, il farmaco prodotto da Pfizer è il più venuto per la dipendenza da nicotina. La società Myblue Spain, fondata da Imperial Brands per sviluppare il settore dello svapo in Spagna, ha sollecitato l’”esigenza di proteggere i consumatori attraverso una regolamentazione basata sulle prove scientifiche, e l’esigenza di un severo controllo pubblico che si estenda a tutti i prodotti”, specie dopo il caso del primo decesso legato alle e-cig avvenuto nei giorni scorsi negli Stati Uniti.

Asso-Consum presenta il seguente

Esposto:

  • se si è a conoscenza di interventi presso enti di ricerca, enti accreditati, società scientifiche che la Pfizer ha finanziato
  • se intende sospendere, visti le multe fatte a queste società e i risultati dei risultati di tribunali americani, la commercializzazione delle sigarette elettroniche (visti anche gli studi scientifici che hanno dimostrato la pericolosità delle sostanze contenute all’interno dei liquidi)

Presidente di Asso-Consum

Dott. Ettore Salvatori

print

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *