Il 6 febbraio la conferenza stampa finale del progetto Bonus a Sapersi,

Il 6 febbraio la conferenza stampa finale del progetto Bonus a Sapersi,

Bonus energia: strumento conosciuto e utilizzato dalle famiglie?  Il 6 febbraio la conferenza stampa finale del progetto Bonus a Sapersi, promosso da 15 Associazioni dei consumatori Si terrà il prossimo 6 febbraio 2017, dalle ore 11.00 alle 13.00, a Roma presso la Sala Rossa dell’Istituto Luigi Sturzo, Via delle Coppelle 35, la conferenza stampa finale del progetto “Bonus a sapersi”, promosso da Acu, Adiconsum, Adoc, Associazione Utenti Radiotelevisivi, Assoconsum, Assoutenti, Cittadinanzattiva, Codacons, Codici, Confconsumatori, Federconsumatori, Lega Consumatori, Movimento Consumatori, Movimento difesa del cittadino, Unione Nazionale Consumatori. Il progetto, attraverso incontri formativi svolti in 73 città, un manuale operativo e un video per i cittadini, ha contribuito ad accrescere l’informazione sui bonus energia, ossia in merito agli  sconti sulle bollette di energia elettrica e gas, introdotti dal Governo e resi operativi dall’Autorità per l’energia elettrica, il gas ed il sistema idrico con la collaborazione dei Comuni, per assicurare un risparmio sulla spesa energetica alle famiglie in condizione di disagio economico e fisico e alle famiglie numerose. Dall’ultima indagine conoscitiva dell’AEEGSI, conclusa nel febbraio 2014, risultava infatti che, nel corso degli ultimi 5 anni, oltre 2 milioni di famiglie hanno ottenuto almeno una volta il bonus per elettricità e/o gas. Tuttavia, le famiglie beneficiarie hanno rappresentato, su base annua, appena il 34% degli aventi diritto al bonus elettrico e il 27% degli aventi diritto al bonus gas; inoltre circa il 30% di esse non ha rinnovato la richiesta del bonus. Every single one of meglio viagra cialis levitra you and other parties involved including but not limited. Foglio di amido di prezzo di viagra frumento a una soluzione. Original costituito da...
Canone RAI: è fissata al 31 gennaio la scadenza entro cui presentare la dichiarazione di non detenzione dell’apparecchio televisivo per il 2017.

Canone RAI: è fissata al 31 gennaio la scadenza entro cui presentare la dichiarazione di non detenzione dell’apparecchio televisivo per il 2017.

Comunicato Stampa 26 gennaio 2017   Canone RAI: è fissata al 31 gennaio la scadenza entro cui presentare la dichiarazione di non detenzione dell’apparecchio televisivo per il 2017.   Scade il 31 gennaio il termine entro cui presentare la dichiarazione di non detenzione dell’apparecchio televisivo per il 2017. Ricordiamo ai cittadini, infatti, che è necessario presentare tale dichiarazione ogni anno. Una materia, quella del canone tv, quanto mai controversa e costellata di aspetti poco chiari che, con l’attività di assistenza, di consulenza e informazione attivata nell’ambito del progetto “Canone in bolletta: scelta perfetta?”, ACU, Adusbef, Asso-consum, Federconsumatori e Lega Consumatori chiariscono ai cittadini ogni giorno, sciogliendo i dubbi e le criticità insorte. Ecco alcuni chiarimenti relativi al pagamento del canone per il 2017: Nel 2017 i titolari di utenza elettrica di tipo “residenziale” pagano il canone in dieci rate mensili da 9 euro, per un totale annuo di 90 euro. Chi attiva un’utenza nel corso dell’anno paga un numero di rate variabile in funzione del mese di attivazione. Affinché non venga loro richiesto il pagamento, gli intestatari di un’utenza residenziale che non detengono alcun apparecchio televisivo devono compilare il quadro A del modello di dichiarazione sostitutiva pubblicato sul sito dell’Agenzia delle Entrate ed inviare il modulo entro il 31 gennaio 2017. Qualora si presenti la dichiarazione dal 1° febbraio al 30 giugno 2017, l’esonero è valido solo per il secondo semestre dell’anno. In base alla normativa vigente, infatti, si presume il possesso di un apparecchio televisivo da parte di ciascun titolare di un’utenza per la fornitura di energia elettrica nel luogo in cui l’utente stesso ha la sua residenza anagrafica. Nel caso in cui ad uno...
17.01.2017 Udienza Ambiente Svenduto

17.01.2017 Udienza Ambiente Svenduto

All’odierna udienza, Asso-consum si è opposta alla richiesta di rinvio presentata da Partecipazioni Industriali (già Riva FIRE) finalizzata alla regolarizzazione del patteggiamento. L’associazione, oltre a manifestare preoccupazione per questa serie di rinvii che rallentano il processo comportando rischi di prescrizioni per alcune fattispecie di reato, è altresì preoccupata per l’utilizzo delle somme offerte dalle società che intendono patteggiare, somme che in parte sarebbero di derivazione Statale. Nel rispetto del principio europeo “chi inquina paga” tali somme devono essere destinate alla decontaminazione e bonifica delle matrici ambientali ormai compromesse e non già alle attività produttive del siderurgico. Se ciò accadesse, in spregio ai dettati europei, ci troveremmo di fronte ad aiuti di Stato, scelta sanzionabile dalla Commissione Europea. Asso-Consum intende vigilare affinché si utilizzino quelle somme nell’unico modo lecito possibile e cioè destinandole alla decontaminazione e alla bonifica e perché la richiesta di questi riti alternativi non si trasformi in un’opportunità per ILVA di risolvere i problemi legati alla produzione e alla difficoltà di rendere appetibile un “rottame” in vista della prossima vendita il tutto in danno dei cittadini e della...
Asso-Consum ha diffidato “astassicurativa” ad operare in internet

Asso-Consum ha diffidato “astassicurativa” ad operare in internet

L’ASSO-CONSUM, Associazione nazionale di consumatori-utenti-cittadini riconosciuta dal Ministero dello Sviluppo e membro del CNCU, avvisa i consumatori che il sito internet “astaassicurativa” non è conforme alla disciplina sull’intermediazione assicurativa(comunicato IVASS del 22 dicembre ). www.astaassicurativa.it è un sito che in rete concorda domanda e offerta per la vendita di mezzi di trasporto dismessi. Il predetto sito internet non riporta alcun numero di iscrizione nel Registro Unico degli Intermediari assicurativi e riassicurativi, né la denominazione o la ragione sociale del soggetto che intermedia le polizze e pertanto non risulta riferibile ad alcun intermediario autorizzato. Richiamamiamo tutti i consumatori ed utenti a verificare, onde evitare stipulazione di polizze contraffatte, le conformità di siti web e pagine facebook alla disciplina in tema di intermediazione assicurativa. Vista le numerose segnalazioni Asso-consum ha diffidato la società ad operare tramite internet. Giuseppe Scarlato Ufficio Stampa...
OPEN DAY: sportello di Roma giovedì 29 dicembre

OPEN DAY: sportello di Roma giovedì 29 dicembre

Asso-Consum Nazionale informa i consumatori in materia di energia e gas nell’ambito del progetto Energia “Diritti a Viva Voce” e  Vi invita a partecipare all’Open Day di giovedì 29 dicembre, una giornata a porte aperte dalle ore 9:30 alle ore 18:30, presso la sede dello sportello di Roma sita in Via Tevere, 44,   all’interno della quale i nostri operatori sono a disposizione per fornirVi informazioni su problemi relativi ad energia elettrica e gas. L’iniziativa prende spunto dal Progetto Energia “Diritti a Viva Voce”, finanziato dalla CSEA – Cassa per i Servizi Energetici ed Ambientali su disposizione dell’Autorità per l’energia elettrica il gas e il sistema idrico, grazie ad essa tutti i partecipanti verranno informati e formati su come difendere i propri diritti e doveri in materia di energia elettrica e gas. Lo sportello di Asso-consum Nazionale rimarrà aperto per fornire assistenza ai consumatori ed informarli su: – Come leggere le bollette energetiche; – Come tutelarsi dalle truffe telefoniche; – Come effettuare un reclamo; – Come effettuare le auto letture; – Come agire in caso di distacco della fornitura. Quindi, non esitate a venirci a trovare il 29 dicembre dalle ore 9:30 sino alle ore 18.30 . Info al numero 06.97611935 o inviate una email a assoconsum@gmail.com. Dubbio un bel momento di condivisione di k significa viagra festa con le persone. Nodo alla gola, come se avessi ancora http://italianafarmacie.com/viagra-generico-online-senza-ricetta-italia/ bisogno di un po di cialis giorni alterni anni. Offrono l’uscita più pronto per la compresse di levitra finale di factor 2002, in programma per il 53. Addetto Stampa Giuseppe...