Esposto alla Procura di Roma: interdizione dai pubblici uffici per un anno a tre dirigenti di Atac e uno della società napoletana Metro Roma Scarl

Esposto alla Procura di Roma: interdizione dai pubblici uffici per un anno a tre dirigenti di Atac e uno della società napoletana Metro Roma Scarl

Alla Procura della Repubblica di Roma Il sottoscritto Ettore Salvatori in qualità di Presidente e legale rappresentante dell’associazione denominata “ASSO-CONSUM- Associazione per la difesa dei consumatori, degli utenti e dei cittadini nel campo della vita, dei consumi consapevoli, dell’eco-ambiente, del territorio, dell'energia e delle telecomunicazioni” con sede in Roma, Via Nizza 51, C.A.P. 00198, CFeP.I 07950490636 iscritta nell’elenco delle associazioni dei consumatori e degli utenti rappresentative a livello nazionale (C.N.C.U.) di cui all’art 137 del D.lgs. 6 Settembre 2005, n° 206 ( Codice del Consumo) visto il D.M del 28.06.2010 ( in G.U n°163 del 15. 07. 2010), espone quanto segue. Premesso che È del 12 settembre 2019 la notizia per cui il Gip Massimo Lauro abbia emanato un’ordinanza di 98 pagine con cui viene ordinata l’interdizione dai pubblici uffici per un anno a tre dirigenti di Atac e uno della società napoletana Metro Roma Scarl, unitamente a informare delle indagini altri 12 indagati. L’accusa è la mancata manutenzione delle scale mobili e l’occultamento, in particolare, del fatto che una scala mobile si fosse rotta nella metro Libia, evitando così, da parte della procura, il sequestro e l’avvio delle indagini. Asso-Consum presenta il seguente Esposto:  Verificare se le manutenzioni della ditta preposta sono state effettuate secondo i tempi del capitolato d’appalto  Se il Comune ha verificato se le manutenzioni fossero fatte secondo il capitolato in base alla responsabilità amministrativa degli Enti degli  Se gli impianti di sicurezza fossero stati verificati nei tempi previsti Con riserva di costituzione di parte civile per il risarcimento dei danni materiali e morali subiti dai cittadini e dagli utenti in conseguenza...