DIADAY 2018: DAL 12 AL 18 NOVEMBRE LA SECONDA CAMPAGNA NAZIONALE DI PREVENZIONE DEL DIABETE IN FARMACIA

DIADAY 2018: DAL 12 AL 18 NOVEMBRE LA SECONDA CAMPAGNA NAZIONALE DI PREVENZIONE DEL DIABETE IN FARMACIA

DIADAY 2018: DAL 12 AL 18 NOVEMBRE LA SECONDA CAMPAGNA NAZIONALE DI PREVENZIONE DEL DIABETE IN FARMACIA Nel 2017 la prima Campagna di prevenzione del diabete ha prodotto risultati importanti: 160.000 cittadini hanno potuto fare un test gratuito in farmacia e, tra questi, 4.400 hanno scoperto di essere diabetici e oltre 19.000 prediabetici. Queste persone hanno potuto quindi iniziare a curarsi subito o prendere contromisure per evitare il sopraggiungere della malattia. Il DiaDay torna quindi nelle farmacie italiane: dal 12 al 18 novembre 2018 nelle farmacie che aderiscono all’iniziativa puoi effettuare uno screening gratuito di prevenzione del diabete e delle sue complicanze. Scoprire per tempo se si è malati di diabete o se si rischia di diventarlo è infatti fondamentale per ridurre i disagi alle persone e i costi a carico del Servizio sanitario nazionale e dei malati. Per questo motivo, nelle farmacie – che puoi individuare a partire dal 9 novembre con il motore di ricerca qui sotto – puoi effettuare la misurazione gratuita della glicemia e compilare, con l’aiuto del farmacista, un semplice questionario che indica il rischio di sviluppare il diabete nei prossimi anni. Se necessario, il farmacista ti inviterà ad adottare comportamenti più salutari o ti indirizzerà al medico per curarti per tempo. Quest’anno, la campagna prevede anche una novità per chi sa già di essere diabetico: con l’aiuto del farmacista la persona affetta da diabete risponderà a un breve questionario volto a verificare se segue le indicazioni del medico, condizione essenziale per mantenere la malattia sotto controllo. Questo non solo permetterà di valutare statisticamente l’aderenza alla terapia, ma consentirà anche al cittadino di prendere...
“WWW.ONLINEASSICURAZIONE.COM” COMUNICATO STAMPA DEL 17 OTTOBRE 2018

“WWW.ONLINEASSICURAZIONE.COM” COMUNICATO STAMPA DEL 17 OTTOBRE 2018

COMUNICATO STAMPA DEL 17 OTTOBRE 2018         “WWW.ONLINEASSICURAZIONE.COM”   SITO INTERNET NON RICONDUCIBILE AD INTERMEDIARIO ASSICURATIVO ISCRITTO NEL REGISTRO   L’IVASS rende noto che è stata segnalata la promozione di polizze assicurative r.c. auto, anche aventi durata temporanea, per il tramite del suddetto sito internet, che non è riconducibile ad alcun intermediario iscritto nel Registro Unico degli Intermediari – RUI.   A seguito delle verifiche espletate, l’IVASS ha accertato che l’attività di intermediazione assicurativa svolta attraverso tale sito è irregolare e, conseguentemente, ne ha chiesto l’oscuramento alle Autorità competenti.   L’IVASS raccomanda di adottare le opportune cautele nella sottoscrizione tramite internet di contratti assicurativi, soprattutto se di durata temporanea, verificando, prima della sottoscrizione dei contratti, che gli stessi siano emessi da imprese e tramite intermediari regolarmente autorizzati allo svolgimento dell’attività assicurativa e di intermediazione assicurativa, tramite la consultazione sul sito www.ivass.it: degli elenchi delle imprese italiane ed estere ammesse ad operare in Italia (elenchi generali ed elenco specifico per la r. c. auto); dell’elenco degli avvisi relativi ai Casi di contraffazione, Società non autorizzate ed ai Siti internet non conformi alla disciplina sull’intermediazione; del Registro unico degli intermediari assicurativi e dell’Elenco degli intermediari dell’Unione Europea.   L’IVASS mette in guardia i consumatori suggerendo di verificare nel sito dell’Istituto  che: ove il beneficiario del pagamento del premio sia un intermediario, si tratti di un iscritto al RUI in caso di richiesta di pagamento del premio a favore di carte di credito prepagate/ricaricabili e/o di conti bancari (anche on-line), l’intermediario iscritto nel RUI sia il titolare della carta o del conto.   I consumatori possono chiedere chiarimenti ed informazioni al Contact...
“WWW.ASSICURAZIONIVERA.COM” COMUNICATO STAMPA DEL 16 OTTOBRE 2018

“WWW.ASSICURAZIONIVERA.COM” COMUNICATO STAMPA DEL 16 OTTOBRE 2018

COMUNICATO STAMPA DEL 16 OTTOBRE 2018   “WWW.ASSICURAZIONIVERA.COM”   SITO INTERNET NON RICONDUCIBILE AD INTERMEDIARIO ASSICURATIVO ISCRITTO NEL REGISTRO   L’IVASS rende noto che è stata segnalata la promozione di polizze assicurative r.c. auto, anche aventi durata temporanea, per il tramite del suddetto sito internet, che non è riconducibile a nessun intermediario iscritto nel Registro Unico degli Intermediari – RUI.   A seguito delle verifiche espletate, l’IVASS ha accertato che l’attività di intermediazione assicurativa svolta attraverso tale sito è irregolare e, conseguentemente, ne ha chiesto l’oscuramento alle Autorità competenti.   L’IVASS raccomanda di adottare le opportune cautele nella sottoscrizione tramite internet di contratti assicurativi, soprattutto se di durata temporanea, verificando, prima della sottoscrizione dei contratti, che gli stessi siano emessi da imprese e tramite intermediari regolarmente autorizzati allo svolgimento dell’attività assicurativa e di intermediazione assicurativa, tramite la consultazione sul sito www.ivass.it: degli elenchi delle imprese italiane ed estere ammesse ad operare in Italia (elenchi generali ed elenco specifico per la r. c. auto); dell’elenco degli avvisi relativi ai Casi di contraffazione, Società non autorizzate ed ai Siti internet non conformi alla disciplina sull’intermediazione; del Registro unico degli intermediari assicurativi e dell’Elenco degli intermediari dell’Unione Europea.   L’IVASS mette in guardia i consumatori suggerendo di verificare nel sito dell’Istituto  che: ove il beneficiario del pagamento del premio sia un intermediario, si tratti di un iscritto al RUI;   in caso di richiesta di pagamento del premio a favore di carte di credito prepagate/ricaricabili e/o di conti bancari (anche on-line), l’intermediario iscritto nel RUI sia il titolare della carta o del conto.   I consumatori possono chiedere chiarimenti ed informazioni al...
Messaggio per Investitori Poste Italiane – Fondo Europa Immobiliare1

Messaggio per Investitori Poste Italiane – Fondo Europa Immobiliare1

Poste Italiane ha avviato di propria iniziativa il rimborso delle perdite subite dai propri clienti, dall’investimento Fondo Europa Immobiliare 1, mediante la sottoscrizione di una polizza vita, con pagamento dei premi in 5 anni La nostra associazione ha sottoscritto con Poste Italiane un accordo di rimborso immediato degli investitori del Fondo, previa richiesta entro il prossimo 31/12/2018. L’accordo prevede la presentazione della domanda di conciliazione tramite la nostra associazione ed una procedura di verifica dei requisiti all’esito della quale, il rimborso della perdita subita sarà immediato. Il rimborso è previsto per alcune categorie di investitori ultraottantenni, in difficoltà economico finanziarie, oppure disoccupate od ancora residenti in zone in cui è stata dichiarata lo stato d’emergenza in questi...
SOCIAL CARD E BONUS CULTURA

SOCIAL CARD E BONUS CULTURA

a cura di Asso-Consum SOCIAL CARD INPS La “social card” è una misura di contrasto alla povertà che prevede l’erogazione di un beneficio economico alle famiglie in difficoltà nelle quali almeno un componente abbia compiuto sessantacinque anni o sia minore di anni tre. La somma viene erogata direttamente su una carta prepagata ricaricabile utile per effettuare pagamenti elettronici e simile a quelle in circolazione e ampiamente diffuse nel nostro Paese. Diversamente dalle carte prepagate ricaricabili le spese sostenute con la Social Card sono addebitate direttamente allo Stato. La Carta può essere utilizzata per effettuare acquisti alimentari abilitati al circuito Mastercard o per il pagamento tramite Poste Italiane di bollette luce o gas. Gli esercizi commerciali che espongono il marchio offrono anche sconti aggiuntivi ai possessori, mentre è possibile per i titolari accedere automaticamente a tariffe elettriche agevolate informandosi direttamente presso i fornitori di energia elettrica o presso Poste Italiane. La social card originariamente riservata ai soli cittadini italiani e i loro familiari, residenti in Italia, di, in possesso di determinati requisiti reddituali, dal 2014 può essere richiesta anche i cittadini di uno Stato membro dell’Unione Europea ed ai loro familiari, nonché i cittadini stranieri in possesso di permesso di soggiorno CE di lungo periodo, con residenza in Italia. I requisiti per richiederla: età non inferiore a 65 anni; cittadinanza italiana; ovvero della cittadinanza di uno Stato appartenente all’Unione Europea; ovvero familiare di cittadino italiano, non avente la cittadinanza di uno Stato membro dell’Unione Europea, titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente; ovvero familiare di cittadino comunitario, non avente la cittadinanza di uno Stato membro dell’Unione Europea, titolare del diritto...