I filtri diesel autorizzati dal Ministero fanno male?

I filtri diesel autorizzati dal Ministero fanno male?

Vi ricordate il caso dei filtri Anti Particolati in uso che oltre ad inquinare sono dannosi alla salute??? Clicca qui e Vedi il video di Pelazza  delle Iene Oggi 18 Ottobre 2017 ci sarà l’udienza per stabilire il rinvio a giudizio di 3 alti funzionari del Ministero dei trasporti. Asso-Consum sarà presente con il nostro Presidente Regionale Augusto Camicioli e con il nostro Avv. Giovanni Maria Cicero per la costituzione di Parte Civile Clicca qui e vedi articolo di AlgaNews Asso-Consum  ha seguito e continuerà a seguire il problema per la salute dei...
Spot Energia Diritti a viva voce (vedi il video)

Spot Energia Diritti a viva voce (vedi il video)

Proseguono le attività del progetto Energia Diritti a viva voce, il progetto che informa i consumatori, finanziato dalla Cassa conguaglio per il settore elettrico su disposizione dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas Sono 17 le Associazioni dei consumatori coinvolte: ADOC, Adiconsum, Associazione Utenti dei Servizi Radiotelevisivi, Assoconsum, Assoutenti, Casa del Consumatore, Centro Tutela Consumatori e Utenti, Cittadinanzattiva, Codacons, Codici, Confconsumatori, Federconsumatori, Lega consumatori, Movimento Consumatori, Movimento difesa del Cittadino, Udicon e Unione Nazionale Consumatori. Per promuovere le attività è stato realizzato uno spot che illustra le opportunità che Energia Diritti a Viva Voce offre ai consumatori italiani per essere sempre più informati e consapevoli sui proprio consumi e sui propri diritti Il video sarà diffuso sul sito web energiadirittiavivavoce.it, sui siti delle associazioni che partecipano al progetto e sui principali social...
Comunicato Stampa : RYANAIR Cancellazione voli richiesta rimborso.

Comunicato Stampa : RYANAIR Cancellazione voli richiesta rimborso.

COMUNICATO STAMPA   RYANAIR: CANCELLAZIONI IMPROVVISE DI VOLI E PASSEGGERI AVVISATI VIA MAIL    L’ASSO-CONSUM, ASSOCIAZIONE NAZIONALE CONSUMATORI ED UTENTI RICONOSCIUTA DAL MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO, OGGI HA PRESENTATO UN ESPOSTO ALL’ ANTITRUST NEI CONFRONTI DI RYANAIR PER PRATICHE COMMERCIALI SCORRETTE, IN VIOLAZIONE DEL CODICE DEL CONSUMO. LA COMPAGNIA IRLANDESE INFATTI, IN BASE ALLE NOTIZIE DEGLI ULTIMI GIORNI CHE RIPORTANO CIRCA 2.000 IMPROVVISE CANCELLAZIONI DI COLLEGAMENTI AEREI IN TUTTA EUROPA, AVREBBE VIOLATO I DOVERI DI DILIGENZA CAUSANDO ENORMI DISAGI AI CONSUMATORI CHE AVEVANO GIA’ ACQUISTATO REGOLARMENTE IL BIGLIETTO E NON INFORMANDOLI ADEGUATAMENTE SUI LORO DIRITTI IN TAL CASO.     I CITTADINI COINVOLTI SONO INVITATI A RIVOLGERSI A NOI ATTRAVERSO L’ INDIRIZZO MAIL assoconsum@gmail.com PER RICHIEDERE IL RIMBORSO.     ROMA, 20/09/2017   Ufficio Stampa Nazionale Corso D’ Italia, 11 00198 Roma assoconsum.ufficiostampa@gmail.com...
Canone Rai: scade il 30 giugno il termine per richiedere l’esenzione dal pagamento  per il secondo semestre 2017!

Canone Rai: scade il 30 giugno il termine per richiedere l’esenzione dal pagamento per il secondo semestre 2017!

Comunicato Stampa 9 maggio 2017   Canone Rai: scade il 30 giugno il termine per richiedere l’esenzione dal pagamento per il secondo semestre 2017!   Scade il 30 giugno il termine per la presentazione della dichiarazione di non detenzione o comunque dell’autocertificazione necessaria al fine di non pagare il canone. La documentazione necessaria si dovrà presentare all’Agenzia delle Entrate attraverso l’apposita modulistica messa a disposizione sul sito stesso dell’agenzia o sul sito di Adusbef, ACU, Asso-Consum, Federconsumatori e Lega Consumatori, promotrici del Progetto “Canone in bolletta: scelta perfetta?”, che sono pronte ad offrire informazioni ed assistenza ai cittadini sia tramite il numero verde dedicato 800660594 che presso gli sportelli sul territorio (qui trovate gli indirizzi). Presentando tale dichiarazione l’utente sarà esonerato dal pagamento del Canone per il secondo semestre 2017 (per essere esonerato per l’intero anno avrebbe dovuto presentare l’autocertificazione entro il 31 gennaio 2017). Per dichiarare il non possesso dell’apparecchio tv – sia da parte dell’intestatario della fornitura di energia elettrica residenziale che da parte di un altro componente della stessa famiglia anagrafica – l’utente deve presentare la dichiarazione sostitutiva, compilando il quadro A del modello dedicato. Con la compilazione del quadro B del modello, invece, è possibile segnalare che l’intestatario di un’utenza elettrica di tipo residenziale non è tenuto al pagamento del canone in quanto quest’ultimo viene già addebitato su un’altra fornitura intestata ad un altro componente della stessa famiglia anagrafica, del quale deve essere indicato il codice fiscale. È bene ricordare che, se le condizioni per richiedere l’esenzione permangono, sarà necessario ripresentare la dichiarazione ogni anno; in caso contrario, il canone verrà automaticamente addebitato in...
Io sono Originale: Asso-Consum contro la contraffazione

Io sono Originale: Asso-Consum contro la contraffazione

Si è svolto il 07 aprile 2017 h 09:00, nell’ambito del progetto finanziato dal Ministero dello Sviluppo economico Direzione Generale per la Lotta alla Contraffazione – UIBM, l’incontro aperto alla cittadinanza presso l’I.T.I.S. “G. Giorgi” in Via P. Togliatti, 1161 dal titolo “Contraffazione sugli articoli sportivi…legalizziamoci!”. All’evento, organizzato dall’Asso-consum con il legale Francesca Costabile, è intervenuta l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli (Funzionario Dott. Edoardo Mazzilli e Dott.ssa Elena Donini) che ha spiegato alle quarte classi dell’Istituto scolastico che hanno partecipato all’evento, l’attività posta in essere tutti i giorni dall’Agenzia. L’iniziativa viene realizzata dalle associazioni dei consumatori, che mettono in campo attività di informazione e di sensibilizzazione per i cittadini sulla contraffazione e sulla tutela della proprietà industriale. Itis Giovanni Giorgi Aldo Perrotta Asso-Consum Roma                  ...
ILVA: “Ambiente svenduto”, depositata istanza di revoca della facoltà d’uso degli impianti

ILVA: “Ambiente svenduto”, depositata istanza di revoca della facoltà d’uso degli impianti

  Assoconsum insieme ad Altamarea, Fondo antidiossina onlus, Peacelink, Verdi, Cittadinanza attiva e 500-600 cittadini, assistiti dagli avvocati Raffaella Cavalchini, Eliana Baldo, Orazio Cantore, Viviana Lanzalonga, Leonardo Laporta, Giuseppe Lecce, Anna Mariggio’, Annalisa Montanaro, Pietro Palasciano, Massimo Tarquinio e Sergio Torsella, costituite parte civile nel processo «Ambiente svenduto» hanno presentato alla Cancelleria della Corte d’ Assise istanza per vagliare l’opportunità di revocare la facoltà d’uso degli impianti dell’area a caldo degli stabilimenti, basandosi sul presupposto che «la fabbrica continua a inquinare». l’avvocato Raffaella Cavalchini, uno dei legali che hanno depositato l’istanza spiega che «in considerazione del fatto che ad oggi ci sono state numerosissime violazioni alle prescrizioni di adeguamento alla procedura per ottenere l’Aia. Abbiamo allegato anche dei rilievi di Ispra, l’ulteriore indagine Asl che ha fatto venir fuori il problema della presenza di naftalina nelle urine». «Stiamo quindi chiedendo che la Corte valuti di revocare la facoltà d’uso degli impianti perché, a distanza di anni, nulla è stato fatto e continuano gli slopping, continuano le emissioni, continuano ad esserci problemi e le prescrizioni non sono state osservate» Intanto un’altra proroga (la terza) è stata concessa per la presentazione delle offerte vincolanti per l’acquisto della fabbrica, la data è stata spostata dal 3 al 6 Marzo. Tra i probabili acquirenti ci sono il consorzio Acciai Italia, che annuncia la possibilità di riduzioni di personale, e il gruppo indiano Jsw che rassicura sulle intenzioni di fare dell’Ilva «uno stabilimento moderno rispetto agli standard dell’industria europea dell’acciaio, uno dei più puliti», dove gli agenti cancerogeni «si possono minimizzare» grazie a  «un impianto di captazione delle emissioni polverose», «Le particelle polverose saranno riciclate nel giro...