Asso-Consum ha diffidato “astassicurativa” ad operare in internet

Asso-Consum ha diffidato “astassicurativa” ad operare in internet

L’ASSO-CONSUM, Associazione nazionale di consumatori-utenti-cittadini riconosciuta dal Ministero dello Sviluppo e membro del CNCU, avvisa i consumatori che il sito internet “astaassicurativa” non è conforme alla disciplina sull’intermediazione assicurativa(comunicato IVASS del 22 dicembre ). www.astaassicurativa.it è un sito che in rete concorda domanda e offerta per la vendita di mezzi di trasporto dismessi. Il predetto sito internet non riporta alcun numero di iscrizione nel Registro Unico degli Intermediari assicurativi e riassicurativi, né la denominazione o la ragione sociale del soggetto che intermedia le polizze e pertanto non risulta riferibile ad alcun intermediario autorizzato. Richiamamiamo tutti i consumatori ed utenti a verificare, onde evitare stipulazione di polizze contraffatte, le conformità di siti web e pagine facebook alla disciplina in tema di intermediazione assicurativa. Vista le numerose segnalazioni Asso-consum ha diffidato la società ad operare tramite internet. Giuseppe Scarlato Ufficio Stampa...
OPEN DAY: sportello di Roma giovedì 29 dicembre

OPEN DAY: sportello di Roma giovedì 29 dicembre

Asso-Consum Nazionale informa i consumatori in materia di energia e gas nell’ambito del progetto Energia “Diritti a Viva Voce” e  Vi invita a partecipare all’Open Day di giovedì 29 dicembre, una giornata a porte aperte dalle ore 9:30 alle ore 18:30, presso la sede dello sportello di Roma sita in Via Tevere, 44,   all’interno della quale i nostri operatori sono a disposizione per fornirVi informazioni su problemi relativi ad energia elettrica e gas. L’iniziativa prende spunto dal Progetto Energia “Diritti a Viva Voce”, finanziato dalla CSEA – Cassa per i Servizi Energetici ed Ambientali su disposizione dell’Autorità per l’energia elettrica il gas e il sistema idrico, grazie ad essa tutti i partecipanti verranno informati e formati su come difendere i propri diritti e doveri in materia di energia elettrica e gas. Lo sportello di Asso-consum Nazionale rimarrà aperto per fornire assistenza ai consumatori ed informarli su: – Come leggere le bollette energetiche; – Come tutelarsi dalle truffe telefoniche; – Come effettuare un reclamo; – Come effettuare le auto letture; – Come agire in caso di distacco della fornitura. Quindi, non esitate a venirci a trovare il 29 dicembre dalle ore 9:30 sino alle ore 18.30 . Info al numero 06.97611935 o inviate una email a assoconsum@gmail.com. Addetto Stampa Giuseppe...
Asso-Consum incontra i cittadini il 30 Dicembre

Asso-Consum incontra i cittadini il 30 Dicembre

Venerdì 30 Dicembre presso la sala congressi della sede nazionale di Asso-Consum   sita in via Tevere 44 a Roma, alle ore 13:30, sono stati  illustrati  ai consumatori i mezzi di accesso al BONUS ENERGIA.  Il bonus è uno sconto sulla bolletta delle suddette forniture pari a circa il 20% della spesa media annua presunta di elettricità e del 15% per gas al netto delle imposte I Relatori : Dott. Aldo Perrotta                  Presidente Nazionale Asso- consum Avv. Francesco Costabile        Legale Asso-consum HANNO ILLUSTRATO AI CONSUMATORI I MEZZI DI ACCESSO AL BONUS ENERGIA  L’incontro si è svolto per rendere noto ad un bacino di utenza quanto più ampio possibile, l’esistenza nonché le modalità per accedere al bonus energia e gas. Il bonus è uno sconto sulla bolletta delle suddette forniture pari a circa il 20% della spesa media annua presunta di elettricità e del 15% per gas al netto delle imposte...
Asso-Consum ha presentato un esposto contro Vivendi

Asso-Consum ha presentato un esposto contro Vivendi

L’ ASSO-CONSUM , Associazione nazionale di consumatori-utenti-cittadini e riconosciuta dal Ministero dello Sviluppo, ha inviato un esposto alla Procura della Repubblica di Roma e alla Consob per manipolazione di mercato e di aggiotaggio contro Vivendi. Infatti Vivendi prima propose l’acquisto di Mediaset Premium, poi si ritirò improvvisamente facendo precipitare il titolo Mediaset da 3,20 euro delle azioni a 2,20 euro. Successivamente Vivendi iniziò l’acquisto di titoli mediaset ad un prezzo bassissimo arrivando al 20% del pacchetto azionario. Aldo Perrotta, presidente Assso-consum, afferma “ Stranamente in base al ritiro di Vivendi il titolo perde quasi il 40% e in questa fase viene fatta incetta dello stesso !Oggi il titolo vale 3,64 euro(dopo il decisivo intervento della famiglia Berlusconi e il monitoraggio della Consob): che bel guadagno !”   Addetto Stampa Giuseppe...
Chi continua a nascondere la verità sui diamanti  venduti dalle banche?

Chi continua a nascondere la verità sui diamanti venduti dalle banche?

Asso-consum, associazione nazionale dei consumatori riconosciuta dal Ministero dello Sviluppo Economico e membro del CNCU, si schiera a difesa di cittadini investitori ingannati da Idb (Intermarket Diamond Business) e Dpi (Diamond Private Investment) e dalle banche che omettono la verità sull’acquisto di diamanti. Il caso delle vendite di diamanti, esploso un mese fa dalla denuncia del programma tv Report, non ferma la campagna truffaldina di società di privati con collaborazione delle banche per L’ACQUISTO DI DIAMANTI A PREZZI ESORBITANTI. Pertanto Aldo Perrotta, presidente nazionale, ha presentato un esposto alla Procura della Repubblica per truffa, e alla Consob, che è tenuta a sorvegliare la collocazione sul mercato dei diamanti, in quanto sono un prodotto finanziario a tutti gli effetti, così come stabilito dalla Cassazione. “Le quotazioni ingannevoli presentate da queste società sono il doppio(almeno) del prezzo di mercato”sottolinea il presidente “per cui il cittadino non avrà mai il rientro che gli è stato prospettato e l’assicurazione che le società fanno avere non garantisce il ricavo della vendita rispetto alle false quotazioni”. Molte banche si  sono già tirate indietro da false offerte ai propri clienti e attendiamo che lo facciano altre per amore della Verità. Il presidente di Assoconsum, rivolgendosi agli investitori in perdita per questa truffa, ricorda che “ Questi ingannatori, con la complicità di Banca Intesa, Banca Popolare di Milano, la Popolare dell’Emilia Romagna, MPS, Unicredit, etc, raddoppiano il prezzo di mercato del diamante vendendolo a 14000,00 € al carato, mentre vale non più di 7000,00 € al carato (riportando falsi listini di quotazione da loro stessi compilati e non quegli ufficiali delle quotazioni mondiali)”. Quanto guadagnano le banche da queste...